Velocizzare Chrome in 6 passi : premessa

Se per navigare su internet fate uso di Google Chrome, se la velocità di navigazione sul web è un fattore fondamentale per voi, se ultimamente vi siete resi conto che Chrome sembra diventato stranamente   più lento, allora questa è la guida che fa per voi! Vi illustreremo 6 semplici modifiche rivolte all’ottimizzazione di Google Chrome, grazie alle quali sarete in grado di poter usufruire nuovamente di un browser rapido e reattivo come il Chrome di qualche anno fa 😉

Come velocizzare Chrome in 6 passi

1) Velocizzare Chrome modificandone le impostazioni generali

  • Apri il menù principale di Chrome ( chrome://settings/ ) cliccando in alto a destra sull’iconcina con le tre barre orizzontali o alternativamente premento contemporaneamente i tasti ALT + F e vai in Impostazioni.
  • Scorri la pagina fino in fondo e fai click sulla voce Mostra impostazioni avanzate.
  • Individua più in basso la sezione Privacy e togli tutte le spunte della sezione fatta eccezione per le voci Precarica le risorse per velocizzare il caricamente delle pagine ed Attiva protezione contro phishing e malware che vanno tenute spuntate!Google Chrome - mostra impostazioni avanzate

2) Velocizzare Chrome eliminando le estensioni inutili

Le estensione di Google Chrome sono software aggiuntivi che spesso danno la possibilità di aggiungere a Chrome appunto delle funzionalità aggiuntive. Il problema con le estensioni è che se ne vengono installate molte, Chrome comincia a rallentare e ad occupare molta più RAM, per queste ragioni vi consigliamo di accedere al pannello delle estensioni, digitando nella barra degli indirizzi di Chrome in alto la stringa chrome://extensions e di disattivare tutte le estensioni che reputate inutili. Meno estensioni sono attive e più Google Chrome sarà veloce.

google chrome -disabilita estensione

3) Velocizzare Chrome eliminando i plugin inutili

Anche i plugin di Google Chrome se da una parte è vero che offrono funzionalità aggiuntive al noto browser dall’altra vanno a rallentarlo. Anche in questo caso vi consigliamo di accedere al pannello dei plugin di Chrome digitando nella barra degli URL la stringa chrome://plugins/ e di disattivare quanti più plugin possibili, fatta ovviamente eccezione per quelli che reputate fondamentali per voi.

google chrome - disabilita plugin

4) Velocizzare Chrome svuotando la cache

Periodicamente è molto importante svuotare la cache di Google Chrome, altrimenti il browser inizierà ad accumulare in cache quantità di dati troppo elevate con un conseguente suo degrado delle prestazioni. Vi consigliamo per questo motivo di svuotare spesso la cache di Chrome. Per farlo, digitate nella barra degli URL la stringa chrome://history/ , ed entrate nella voce Cancella dati di navigazione. Da questo pannello selezionate l’opzione Tutto nel menù a tendina Cancella i seguenti elementi da, infine spuntate tutte le caselle di testo (magari se volete togliete la spunta solo sulla voce Password se non volete perdere password salvate in Chrome) e per procedere con la cancellazione della Cache cliccate sul pulsante Cancella dati di navigazione in basso.

google chrome - elimina cronologia

Esistono anche dei software che si occupano di ripulire la cache dei browser con un conseguente miglioramento delle loro prestazioni. Vi segnaliamo ad esempio Ccleaner (leggi qui la nostra guida all’uso di Ccleaner) che è perfettamente in grado di svuotare la cache di Google Chrome e di altri browser in modo automatico e non manualmente come descritto con la procedura precedente.

5) Velocizzare Chrome utilizzando programmi specifici

Se vi è già capitato di aprire moltissime schede in Chrome, vi sarete probabilmente resi conto che dalle ultime versioni del programma è sempre più frequente vedere dei grandi rallentamenti del computer. Nelle ultime versioni del programma ciascuna scheda aperta va ad occupare una quantità non indifferente di RAM portando appunto a dei rallentamenti nei PC più vecchi o meno potenti. Per questo esistono degli appositi software per non far consumare RAM alle schede da noi aperte ma che attualmente non stiamo leggendo / utilizzando. Vi consigliamo di aggiungere l’estensione The great suspender da questo link che si occuperà autonomamente di limitare il consumo di RAM di Chrome. Una volta attivato questo programmino vi consigliamo di selezionare nelle sue impostazioni la spunta su Automatically unsuspend when tab gain focus che altrimenti di default non è spuntata.

6) Velocizzare Chrome modificando i flags

I flags di Google Chrome non sono altro che delle impostazioni aggiuntive sperimentali. Tramite la modifica di alcune di queste impostazioni nascoste è possibile velocizzare Chrome ulteriormente.

  • Nel campo per l’inserimento degli URL digitate chrome://flags per accedere alla pagina dei flags di Google Chrome.

google chrome - cerca flag

  • Individuate la voce Sezioni massime per l’area di interesse oppure digitate l’URL chrome://flags/#max-tiles-for-interest-area. Modificate il valore predefinito della tendina con un valore più alto o con il valore massimo 512. (Attenzione se avete un computer con poca RAM vi consigliamo di non impostare un valore superiore a 256).
  • Individuate la voce attiva rasterizzazione GPU oppure digitate l’URL chrome://flags/#enable-gpu-rasterization. Impostate su Attiva.
  • Individuate la voce Numero di campioni MSAA per la rasterizzazione GPU oppure digitate l’URL chrome://flags/#gpu-rasterization-msaa-sample-count. Modificate il valore di default inserendo un valore maggiore o uguale a 4. Se avete un PC con una scheda grafica molto buona impostate il valore massimo, altrimenti impostate il valore a 4. Questo dovrebbe velocizzare il caricamento delle immagini da parte di Chrome.
  • Individuate la voce Attiva SPDY/4 oppure digitate l’URL chrome://flags/#enable-spdy4 ed attivate questa opzione.
Previous post

Eliminare Cassiopesa

Next post

Come eliminare Seekmix

Matteo Veroni

Matteo Veroni

Laureato in Informatica, lavora come Consulente IT ed i suoi interessi principali sono la programmazione, internet e le nuove tecnologie. Oltre ad essere uno dei founder di Infoeinternet, ricopre i ruoli di Webmaster e di Blogger.

www.matteoveroni.com