Cosa significa fare backup di file o cartelle?

Detto in parole povere fare backup di file o cartelle significa duplicare quel file o quella cartella e spostare il doppione cosi ottenuto in un’altra destinazione (che puo essere sempre all’interno dello stesso disco C:\ o meglio su una chiavetta usb o un hard disk esterno).

Perchè bisogna fare backup dei nostri file più  importanti?

Molto spesso non pensiamo che il nostro disco fisso possa rompersi e lasciarci a piedi, ma prima o poi purtroppo questa possibilità esiste e non è nemmeno troppo insolita, quindi perchè rischiare di perdere tutto il contenuto del nostro computer? Ci saranno delle foto, dei video, dei file word o pdf ai quali terrete particolarmente perchè magari contengono password, appunti, o bei momenti passati da ricordare!

Immaginate cosa succederebbe se il vostro hard disk si rompesse senza che abbiate una copia di backup dei vostri file!

Esatto… proprio così! Se malauguratamente succedesse avreste perso tutto!!

Ma allora adesso che sapete questo, siete ancora sicuri di non voler fare un backup dei file per voi indispensabili?

Ecco immaginavo, visto che adesso sono sicuro di aver catturato la vostra attenzione proseguite a leggere se volete conoscere in che modo vi propongo di fare i vostri backup 😉

Come fare backup di file o cartelle

Fare backup di file o cartelle è una operazione semplice. Abbiamo 2 strade da seguire per fare backup:

  1. Fare backup manuali del file o della cartella.
  2. Fare backup tramite l’uso di programmi appositi che siano in grado di automatizzare il tutto senza farci sprecare tempo e dandoci la certezza che ad una certa data e ad una certa ora noi avremo sempre il nostro nuovo backup fatto.

Per fare backup manualmente è sufficiente selezionare il file o la cartella per noi importante e da salvare assolutamente e copiarlo, recarsi in un’altra cartella preferibilmente su un hard disk esterno o una chiavetta usb tramite le risorse del computer, ed incollarvi all’interno il nostro file o la nostra cartella originaria.

Il backup manuale ha dei pro e dei contro. Se è vero che è semplice e può andare bene ad esempio per salvare foto, e video importanti perchè sono dei file che rimangono sempre uguali (le foto non cambiano nel tempo sono quelle e basta) vanno meno bene per salvare documenti in continuo mutamento come i documenti word ad esempio. Tu ora ti starai chiedendo, perchè?

Semplice, supponiamo che tu oggi faccia il backup di un documento word e poi dopo il backup tu ci continui a lavorare sopra per un mese cambiandolo e rendendolo sempre più bello e completo. Se fra un mese il tuo computer si rompe e vuoi riprendere il tuo backup fatto un mese fa naturalmente avrai salvato il tuo documento word alla situazione di un mese fa. In poche parole avrai a disposizione un backup che ti riperterà indietro alla situazione di un mese fa. Risultato? Avrai perso un mese di lavoro!!!!

Ecco perchè i backup vanno fatti il più spesso possibile, ma farli manualmente diventa un lavoro noioso, perchè tu dovresti andare ogni tot. di tempo a farti il backup a mano. E se per caso ti scordassi di farlo?

E’ questo il motivo per cui esistono dei programmi che si occupano di fare backup di file e cartelle facilitandoci la vita.

Infatti basta impostarli con le nostre preferenze e poi ci penseranno sempre loro a fare i backup di tutti i nostri dati importanti e noi non dovremmo più preoccuparcene!!! Vediamo quindi come possiamo fare i nostri backup in maniera totalmente automatica con un software idoneo: Cobian Backup

Procedura di installazione

Per prima cosa scarica l’ultima versione del programma Cobian Backup dal sito ufficiale andando su questo link. Scarica l’ultima versione disponibile cliccando sul suo nome (esempio Cobian Backup 11 (Gravity) )

  • Fai partire l’installazione di Cobian, scegli la lingua Italiana dalla tendina a sinistra e accetta le condizioni d’uso della licenza prima di proseguire.
  • Ora scegli la cartella d’installazione del programma.
  • Seleziona il tipo di installazione, io vi consiglio di spuntare la terza voce Applicazione (avvio automatico per tutti gli utenti)

schermata di installazione di cobian

  • Clicca sul pulsante successivo in basso e aspetta che l’installazione sia terminata

Come fare un backup usando cobian

Una volta terminata l’installazione fai partire Cobian e ti ritroverai davanti una schermata principale come questa:

cobian-senza-task

La prima cosa per effettuare il nostro backup è creare un nuovo Task cioè una nuova azione che cobian dovrà andare a svolgere sempre ad una certa data e ad un certo orario.

Cobian-nuovo-task

Subito dopo aver creato un nuovo task ti ritroverai all’interno della scheda generale, che ti da la possibilità di assegnare un nome al task (esempio backup-foto se vuoi fare backup delle tue foto). Come puoi vedere ci sono anche tante altre opzioni che potresti modificare, ma se sei un utente poco esperto ti consiglio di cambiare solo il nome task e di metterne uno che faccia al caso tuo.

cobian-creazione-task-1

Ora che hai dato un nome al task clicca su File nell’elenco a sinistra.

In questa nuova schermata dovrai scegliere una sorgente e una destinazione, che tradotto in parole semplici significa scegliere QUALI file e quali cartelle devono essere interessate dal backup e scegliere naturalmente DOVE vuoi salvare le copie di sicurezza dei tuoi file.

Clicca sul pulsante aggiungi sotto la sorgente per aggiungere tutti i file e le cartelle che vuoi “backuppare”.

Cobian-aggiungi-cartella

Poi dopo che avrai indicato tutti i file da salvare clicca sul pulsante aggiungi sotto la destinazione per scegliere in quale cartella salvare tutti i tuoi file di backup.

Cobian-aggiungi-destinazione

Ora che hai scelto cosa backuppare e dove salvare il backup devi scegliere con quale cadenza farlo.

Clicca sulla voce pianificazione nell’elenco a sinistra.

Qui puoi scegliere se fare backup con frequenza giornaliera, settimanale, mensile, annuale, etc.. come mostrato nella figura sottostante.

Scegli il tipo di pianificazione per te più adatto e compila i relativi campi che ti permettono di personalizzare a tuo piacimento la pianificazione (giorno della settimana, data, ora, etc..)

Cobian-pianificazione

Se vuoi puoi anche decidere quante copie di backup tenere nella cartella di destinazione e delegare a cobian il compito di eliminare le copie di backup più vecchie.

Clicca su Dinamiche a sinistra e poi scegli quante copie complete tenere. Io in questo caso ho scelto di tenere 5 copie complete di backup. Dalla sesta settimana di backup in poi, quando il mio cobian farà un nuovo backup si preoccuperà in automatico di rimuovere la copia di backup più vecchia e quindi ormai inutile.

Questa funzionalità è molto utile se devi fare backup di grandi dimensioni. In questi casi c’è bisogno di tenere solo le ultime copie per non sprecare troppo spazio sull’hard disk.

Cobian-copie-da-tenere

Cliccando nella voce Archivio nell’elenco a sinistra hai anche la possibilità di far comprimire a cobian il tuo backup in formato zip o in formato 7zip per risparmiare spazio sull’hard disk.

Cobian-compressione

Una volta fatto tutto ciò clicchiamo sul pulsante Ok in basso per creare il nostro task. Ecco il risultato:

Cobian-fare backup

Come puoi vedere adesso Cobian ha registrato il task e ci mostra tutte le proprietà del task a destra.

Se vuoi ora puoi anche far partire la prima volta il task manualmente cliccando sulla freccia blu avvia task come mostrato in figura in modo da avere il tuo primo backup a disposizione.

Da oggi in poi fare il backup non è più un vostro problema grazie a Cobian, che si preoccuperà da solo di salvare i vostri dati nella destinazione da voi scelta e nei giorni da voi selezionati. L’unica cosa che dovete fare è assicurarvi che l’icona di cobian (quella nera e bianca) sia sempre attiva in basso a destra vicino all’orologio di windows e che nei giorni da voi scelti cobian vi avverta che sta facendo il backup.

Un ultimo test che potete fare per verificare che cobian stia effettivamente svolgendo il suo lavoro è controllare che dopo un suo backup nella cartella di destinazione siano presenti i backup stessi ma questo mi sembra abbastanza scontato 😛

Previous post

Come eliminare spyware con ComboFix

Next post

Come usare uTorrent in modo facile e veloce

Matteo Veroni

Matteo Veroni

Laureato in Informatica, lavora come Consulente IT ed i suoi interessi principali sono la programmazione, internet e le nuove tecnologie. Oltre ad essere uno dei founder di Infoeinternet, ricopre i ruoli di Webmaster e di Blogger.

www.matteoveroni.com